Richiesta di manodopera in agricoltura

Richiesta di manodopera in agricoltura

A seguito dell’autorizzazione da parte del Ministero del Lavoro, le principali organizzazioni di categoria si sono mosse per poter permettere l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Nello specifico Confagricoltura e Coldiretti hanno potenziato le proprie piattaforme online: rispettivamente Agrijob e Jobincountry.

Chiunque può candidarsi (anche laureati) per qualche posizione e, al tempo stesso, qualsiasi azienda può mettersi in lista se è in cerca di manodopera o lavoratori.

Anche alcune Regioni e Province Autonome si sono mosse attraverso i propri centri per l’impiego. Al momento ci risulta che tale azione sia stata intrapresa da Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia e P.A. di Trento. (cliccando sulla Regione si verrà reindirizzati nell’apposito sito o portale).

Queste misure straordinarie sono state prese per far fronte alla carenza di manodopera stagionale, causata dall’attuale emergenza sanitaria. Si stima che ci sia un vuoto di circa 350mila lavoratori. Da qui la necessità di arruolare chiunque si volesse mettere al lavoro.

Nonostante le preoccupazioni per la mancanza di personale qualificato e formato, le misure straordinarie si reputano necessarie in momenti extra-ordinari come questi.

Chiunque abbia, quindi, possibilità e volontà non esiti a registrarsi in queste piattaforme.

AgriPost it!

Lascia un commento

Chiudi il menu