La PAC

La PAC

La PAC è la politica agricola comune, ossia è l’insieme delle azioni che l’Unione Europea attua per sostenere il settore agroalimentare. Essa è applicata a tutti gli Stati membri ed è finanziata dal bilancio dell’UE. Il suo obiettivo principale è quello di garantire un approvvigionamento stabile di prodotti alimentari a tutti i consumatori dell’Unione (i circa 500 milioni di abitanti) mantenendo i prezzi dei beni accessibili.

L’agroalimentare rappresenta uno dei più importanti settori dell’economia europea: sono circa 44 milioni i posti di lavoro che dipendono da questo reparto produttivo. Ciò fa capire il perché la PAC sia una delle voci più importanti del bilancio dell’UE. Nel solo 2018, infatti, la PAC ha rappresentato il 37,6% del bilancio (58,1 miliardi di euro). Guardando alla sua impostazione teorica, essa si configura attraverso due grandi “strutture” che prendono il nome di pilastri:

  • I pilastro, si divide a sua volta in due misure principali:

pagamenti diretti (PD) a sostegno dei redditi agricoli; per far fronte all’imprevedibilità dell’andamento del mercato e della stagione metereologica. Un eventuale andamento negativo potrebbe non solo incidere sui redditi agricoli, ma ripercuotersi anche sui consumatori. I PD vengono destinati agli agricoltori solo se quest’ultimi rispettano rigorose norme in materia di sicurezza degli alimenti, tutela ambientale e salute e benessere degli animali.

misure di mercato; per la gestione di situazioni difficili come far fronte ad emergenze sanitarie o sviluppi geopolitici imprevisti.

  • II pilastro; sono le misure a sostegno della innovazione e la competitività delle aziende agricole. Si attua attraverso i Piani di sviluppo rurale (PSR), che vengono cofinanziati dagli Stati membri e mirano a premiare la modernizzazione delle aziende, l’insediamento di giovani agricoltori e l’uso di buone pratiche agricole (ad esempio con misure che sostengono il biologico).

Gran parte dei finanziamenti sono destinati ai PD (40,1 mld dei 58,1 stanziati), seguiti dai PSR (14,3 mld).

Questa è l’impostazione teorica della politica agraria comune raccontata in estrema sintesi.

Continuate a seguirci e, insieme, cercheremo di addentrarci sempre più in questo argomento fondamentale per le nostre vite quotidiane.

AgriPost it!

(Fonti: Commissione Europea; Parlamento Europeo. I dati si riferiscono al solo anno 2018)

Lascia un commento

Chiudi il menu